Concerto di flauto con Cho Sunghyun e Andrea Manco

DOVE: Sala Monteverdi
QUANDO: 1 ottobre | 16:00
ORGANIZZAZIONE: Associazione Flautisti Italiani

Cho Sunghyun

Nato a Seoul nel 1990, sin da bambino dimostra il suo interesse per la musica e il brillante talento debuttando nel 2002 al Kumho Prodigy Concert Series, esibendosi poi in numerosi concerti presentati dalla Kumho Asian Cultural Federation. Durante il terzo anno di studi musicali presso la “Korea National University of Arts Preparatory School”, nel 2005, ottiene una borsa di studio per “Oberlin College Conservatory of Music”, negli Stati Uniti, nella classe del M° Michel Debost. Durante la sua formazione artistica, Sunghyun Cho collabora con numerose orchestre, tra cui Korean Symphony Orchestra, Bucheon Philharmonic Orchestra, Hangzhou Philarmonic Orchestra e Vladivostok Radio Broadcasting Orchestra.Nel 2007, riceve il premio “Menzione d’Onore” alla 13° Tokyo Flute Convention dando inizio una brillante carriera internazionale. Nel 2009, si aggiudica il 2° premio al “Ohio State Flute Association Competition” ed il 3° premio al “1st Asia Flutists Federation Competition”. Inoltre, nello stesso anno, si esibisce al “Washington D.C. Kennedy Center” in diretta radiofonica nel programma “Performance Today”.
Dopo la laurea conseguita al “Oberlin College Conservatory of Music”, si trasferisce in Germania, dove entra alla “Hoschule für Musik Theater und Medien” di Hannover nella classe della Prof.ssa Andrea Lieberknecht. Nel 2011, vince il “Premio Speciale della Giuria” al 13th Gheorghe Dima International Music Competition, il 1° Premio al “British Flute Society Young Artist Competition”, 3° premio al “Jeunesses International Music Competition” di Bucharest ed il 2 ° Premio al “14th Friedrich Kuhlau International Flute Competition”. Nel 2012, si impone al I° Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni” con il 1° premio e al “5th Beijing International Music Competition” con il 3° premio. Sunghyun Cho attualmente continua la sua formazione musicale in Germania alla Karajan academy con i Berliner Philarmoniker.

Andrea Manco
Ha studiato al Conservatorio ”Tito Schipa” di Lecce sotto la guida di Luigi Bisanti, diplomandosi a 16 anni col massimo dei voti e la lode. Si è perfezionato con Persichilli, Mercelli, Cambursano e Marasco e al “Conservatoire Superieure de Musique” di Ginevra con Jacques Zoon.
Considerato uno dei più brillanti flautisti della sua generazione, ha ottenuto premi nei maggiori concorsi flautistici internazionali: “Francesco Cilea” di Palmi, “Leonardo De Lorenzo” di Viggiano, Yamaha Music Foundation di Milano, “Emanuele Krakamp” di Napoli, “Pellegrini” di Cagliari, il XXXVIII Concorso Internazionale di Budapest e il Primo Concorso Flautistico Internazionale “Maxence Larrieu” a Nizza.
Nel 2002 è stato scelto da Riccardo Muti come primo flauto dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini”, da lui creata. Nel 2003, a soli 20 anni, ha ottenuto il posto di primo flauto nell’Orchestra del Teatro Regio di Torino diretta da Gianandrea Noseda.
E’ stato invitato, in qualità di primo flauto ospite, dalle orchestre: Teatro alla Scala di Milano, Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Roma, Stuttgart Philharmoniker, Hungarian National Philharmonic, Noord Nederlands Orkest, Symphonica Toscanini diretta da Lorin Maazel, effettuando tournée in Europa, U.S.A., Giappone, Cina e Israele.