La Manifestazione n.1 al mondo per gli strumenti musicali di alto artigianato

I numeri dell’edizione 2017:

– visitatori da 55 paesi 

– 302 espositori da 30 Paesi

– 52% espositori esteri

– 28% nuovi espositori 

– 181 tra concerti, seminari, masterclass, presentazioni e mostre storiche

 

I numeri dell’ultima edizione, confermano che Cremona Musica è il più importante appuntamento mondiale per gli operatori professionali del mondo della liuteria e della grande musica. Qui, patria delle più rinomate famiglie di liutai della Storia, e sede del più grande distretto liutario del mondo, si incontra la gente giusta per sviluppare nuovo business.

Scopri i risultati dell'edizione 2017

I nostri risultati

L'elite della musica e della liuteria presente in Fiera

L’ultima edizione di Cremona Musica ha visto passare tra gli stand personaggi come:

Ivry Gitlis, probabilmente il più grande violinista vivente; Giovanni Sollima, compositore riconosciuto in tutto il mondo; Gilles Apap; Gli insegnanti dell’Accademia di Santa Cecilia: Benedetto Lupo, Carlo Fabiano e Sonig Tchakerian; Gli artisti internazionali dei Piano Festival come: Itamar Golan, Natsuko Inue, Enrico Pompili, Ramin Bahrami, Enrico Pieranunzi, Inna Faliks, Maurizio Baglini, Alessandra Ammara, Danilo Rea, Ariadna Castellanos, Valentina Lisitsa, Paolo Alderighi e Stephanie Trick, Roberto Giordano, Ernesto Noce, Gloria D’Atri, Clara Murnig, Massimiliano Genot, Umberto Petrin. 

I grandi nomi delle Masterclass di liuteria chitarristica con Jason Kostal, Richard Hoover, Steve Klein e quelle di didattica con Micki Piperno, Eric Lugosh, Paolo Bonfanti

Gli artisti dei fiati che si sono esibiti e hanno tenuto numerose masterclass: Matteo Evangelisti, Hyumin Yoon, Maarten Vonk, David Brutti, Gary Schoker, Corrado e Andrea Giuffredi, Jean Claude Gèrard, Alessandro Visintini, Marcio Pereira, Andrea Manco, Cho Sunghyun,

…e moltissimi altri violinisti, chitarristi, flautisti e clarinettisti.

Giornalisti da tutto il mondo e un grande ritorno mediatico

Una delle novità dell’edizione 2017 è la media lounge: un’iniziativa che ha portato in fiera circa 30 giornalisti di alcuni tra i più prestigiosi media internazionali, che hanno seguito la Manifestazione e faranno dei reportage sulle loro testate:

– Kirsten Beasty – The Strad (UK)
– Federico Capitoni, Repubblica (Italy)
– Sandro Cappelletto,
La Stampa (Italy)
– Nicola Cattò –
Musica (Italy)
– Luca Ciammarughi,
Musica, Radio Classica (Italy)
– Giulio Cinelli – Pianosolo.it
 (Italy)
– Geoffrey John Davis – TheViolinChannel.com (UK)
– Carsten Dürer –
Piano News (Germany)
– Christoph Hiller –
BR-Klassik (Germany)
– Stuart Isacoff –
Wall Street Journal, Musical America (USA)
– Patrick Jovell –
 Pianostreet.com (Sweden)
– Andreas Kern, conceiver of the Media Lounge (Germany)
– Luca Iavarone – Fanpage (Italy)
– Massimo Lombardi
– Venice Classic Radio (Italy)
– Christian Lloyd – The Strad (UK)
– Valentina Lo Surdo – RAI Radio3 (Italy)
– Juan Lucas,
Revista Scherzo (Spain)
– Luca Lucibello –
Archi Magazine (Italy)
– Filippo Michelangeli,
Suonare News (Italy)
– Jeremy Nicholas –
BBC, Gramophone (UK)
– Paola Parri, pianosolo.it (Italy)
– Cecile Prakken –
Brava TV– Stingray Group (Netherlands – Canada)
– Christian Salerno – pianosolo.it (Italy)
– Gaetano Santangelo – Amadeus (Italy)
– Tohru Sase,
Sarasate (Japan)
– Eric Schoones –
Pianist and Luister (Netherlands)
– Alessandro Tommasi – Amadeus online (Italy)
– Matti Tuomisto – Rondo Classic (Finland)
– Erica Worth, Pianist Magazine (UK)

Questa attenzione mediatica ha portato ad avere una rassegna stampa che conta 691 uscite su 252 testate, tra cui: