24/06/2016 – Jean-Rodolphe Kars

Le carriere dei musicisti possono a volte seguire strade molto insolite. Non sempre i più grandi sono anche quelli più celebri, e in alcuni casi la scelta di sottrarsi ai riflettori pubblici porta a dimenticare artisti di grandissimo valore. È questo il caso del pianista Jean-Rodolphe Kars, nato nel 1947 a Calcutta (India) da genitori austriaci, e vissuto a Parigi. Kars si fece notare vincendo il quarto premio al Concorso di Leeds nel 1966, a seguito del quale iniziò una carriera concertistica e incise vari dischi per la Decca, tra cui quello, bellissimo, con i Preludi di Debussy, recentemente ristampato su CD dalla Decca.

Nel 1981, a soli 34 anni e all’apice della carriera, Kars decise di ritirarsi dalla scena musicale, a seguito della conversione al Cattolicesimo, per seguire una strada spirituale che lo porterà ad entrare in seminario e diventare sacerdote nel 1986. Attualmente Padre Kars è cappellano presso la basilica di Paray-le-Monial in Borgogna, e tiene saltuariamente conferenze su musica e spiritualità, con particolare attenzione alla musica di Oliver Messiaen.

Qui un recente video (in francese) in cui Jean Rudolphe Kars parla del suo percorso artistico e spirituale:

https://www.youtube.com/watch?v=mgDnRPAYuIo