Mondomusica e Cremona Pianoforte già proiettati al 2014: si gettano le basi per gli Stati Generali della Musica 2.0

Dai software per la composizione all’editoria digitale: nuovi focus per coinvolgere i giovani studenti e musicisti.

Le ultime edizioni di Mondomusica e Cremona Pianoforte si sono concluse da poco, ma la macchina fieristica non si ferma e si sta già pensando al prossimo anno e a quali saranno le colonne portanti delle due Manifestazioni.

Quest’anno Mondomusica e Cremona Pianoforte hanno ospitato con successo gli Stati Generali della Musica concentrandosi sulla formazione e la ricerca musicale, ma per il prossimo anno si punta agli Stati Generali della Musica 2.0: uno step successivo, un’evoluzione che consenta di ampliare le prospettive e di coinvolgere ancora di più i giovani studenti e musicisti, che stanno alla base dello sviluppo di tutto il settore musicale.

Il focus sarà su tutte quelle applicazioni che consentono un elevato livello di interazione e condivisione dei diversi aspetti della musica, dalla composizione alla distribuzione. Porte aperte quindi a software per la scrittura delle partiture, ai sequencer, all’editoria digitale: un universo di prodotti e applicazioni potenzialmente enorme e con cui i giovani musicisti hanno ormai un rapporto familiare.

Gli Stati Generali della Musica 2.0 avranno quindi l’obiettivo principale di fare il punto su questi nuovi mezzi e la loro applicazione nella vita e nella carriera di un musicista, cercando anche di colmare gli eventuali gap culturali tra la formazione tradizionale e i nuovi strumenti messi a disposizione dall’industria musicale.

“Con questa nuova iniziativa – ha sottolineato Antonio Piva, presidente di CremonaFiere – Mondomusica e Cremona Pianoforte dimostrano di essere calate appieno nella vita dei musicisti e di seguirne l’evoluzione, con l’obiettivo di fornire strumenti di lavoro adeguati e sempre aggiornati.”